fbpx

Come superare il fallimento: 8 potenti abitudini

come-superare-un-fallimento

Tempo di lettura: 9 min.

INDICE

E' impossibile evitare di sbagliare! L'importante non è fare sempre tutto alla perfezione, ma imparare dai propri errori per fare sempre meglio del giorno prima e raggiungere l'eccellenza.

Spesso le cose vanno bene, ma alcuni giorni no! Commetti un errore, sbagli, hai una battuta d’arresto o semplicemente fallisci. Non è divertente, ma non puoi nemmeno evitarlo a meno che tu non resti immobile per sempre.

Quello di cui tante persone hanno bisogno è un modo intelligente ed efficace per gestire tali situazioni critiche invece di lasciare che portino a feroci auto-critiche e che le trascinino nella negatività per lungo tempo.

Con questo articolo vorrei condividere 8 abitudini che mi hanno aiutato durante i miei momenti difficili, sfidanti, passaggi intensi di vita e soprattutto di grande crescita personale. Spero che siano utili anche per te.

” Mai provato. Mai fallito. Non importa. Riprova. Fallisci di nuovo. Fallisci meglio. "

1. ACCETTA COME TI SENTI

Quando hai appena fallito, molto probabilmente fa male. A volte poco, a volte molto. Va bene, lo so ci sta, ti capisco, mi spiace per te. Reagisci!

Evita di rifiutare ciò che è successo, distraendoti o non pensandoci o addirittura cercando di spingere la responsabilità verso il resto del mondo. “E’ colpa di…” non funziona!

Ho scoperto che stai meglio se non ti lasci trascinare da quelle tentazioni, è fondamentale riflettere riguardo a ciò che pensi e provi. Invece di tenerla lontano e rifiutarla, accetta e lascia entrare l’emozione, va bene se ti ferisce un poco.

Quando accetti il fallimento, ti riprenderai più velocemente e alla lunga sarà meno doloroso elaborare ciò che è successo. Se rifiuti come ti senti veramente, quelle emozioni appariranno in momenti inaspettati in seguito e potranno renderti lunatico, pessimista, arrabbiato o triste.

Leggi anche : I comportamenti abituali dei perfezionisti

2. HAI SEMPLICEMENTE SBAGLIATO COME TANTI, NON SEI UN FALLITO

Quando sbagli è potenzialmente facile iniziare a pensare che continuerai sempre a sbagliare in quest’area della tua vita, che sei un buono a nulla. È facile iniziare a pensare che TU sei davvero un fallimento.

Evita di cadere in un pensiero, talvolta seducente, che crea una distruttiva profezia che si auto-avvera.

Ricorda invece a te stesso che solo perché hai fallito oggi o ieri non significa che fallirai la prossima volta.

La verità è che questo non sarà per sempre e in ogni situazione. Il fallimento non durerà per il resto della tua vita. Se sei determinato e continui ad andare avanti, se impari dai tuoi errori, prima o poi avrai le soddisfazioni che meriti e nessuno ti potrà etichetterà come un fallito.

Vedere ciò che è negativo come una situazione temporanea, non permanente, è la chiave essenziale per un atteggiamento positivo, ottimista e per andare avanti nella vita.

Come superare la paura del fallimento

” Posso accettare il fallimento, tutti falliscono in qualcosa. Ma non posso accettare di non provarci. "

3. IMPARA DAI TUOI ERRORI E SII COSTRUTTIVO

Considera l’evento negativo come un feedback migliorativo prezioso o un insegnamento, che ti può essere utile per migliorare in futuro, piuttosto che solo una grande battuta d’arresto.

Ho scoperto che il modo più semplice e utile per farlo è porsi domande potenti e di valore, invece di quelle comuni che ti mandano in una spirale negativa. Domande quali:

  • Cosa posso imparare da questo evento?

  • Come posso evitare questa trappola la prossima volta che mi troverò in una situazione e simile?

  • In che modo eviterò di commettere lo stesso errore la prossima volta?

  • Cosa posso fare di diverso?

Prenditi del tempo e rispondi a queste domande, sii onesto con te stesso mentre rispondi.

Non c’è fretta, alcune risposte potrebbero essere immediate, altre potrebbero richiedere un’ora o addirittura giorni…

La cosa importante è iniziare a pensare a ciò che è accaduto da questa prospettiva ed essere costruttivi, invece di rimanere bloccati nella negazione, negatività o nell’apatia.

pensa-positivo

4. RICORDATI: CHIUNQUE AVRA’ SUCCESSO NELLA VITA, PRIMA FALLIRA’

Sentiamo spesso parlare principalmente dei successi delle persone, ma il percorso verso queste pietre miliari tende ad avere molte battute d’arresto, molti sbagli.

La storia del successo di qualcuno può sembrare brillante e veloce in ciò che viene raccontato, ma la realtà è sovente simile a questa citazione di Michael Jordan:

“Ho perso più di 9000 tiri nella mia carriera. Ho perso quasi 300 partite. 26 volte, mi è stato affidato il tiro vincente della partita e ho sbagliato. Ho fallito ancora e ancora e ancora nella mia vita. Ed è per questo che ci riesco.”

5. NON VERGOGNARTI, PARLA DEI TUOI FALLIMENTI

Un altro modo potente per gestire le ricadute emotive e i pensieri che derivano da un fallimento è quello di non tenere tutto dentro. Fai uscire i tuoi sentimenti, le tue paure e la tua rabbia, parlandone con qualcuno vicino a te.

Sfogati, perché mentre l’altra persona ascolta, ti stai aiutando a riprenderti. Aiuta te stesso ad accettare quello che è successo invece di respingerlo.

Parlando della tua situazione puoi vederla e valutarla da un’altra prospettiva e attraverso gli occhi di qualcun altro. Questa persona può aiutarti a vedere una nuova realtà, a incoraggiarti e forse anche a trovare una via d’uscita.

6. CERCA ISPIRAZIONE E SOSTEGNO PER RIPARTIRE

Una conversazione con qualcuno vicino a te può essere molto utile, puoi farti aiutare da un Professionista. Un’altra cosa che puoi fare è imparare da coloro che hanno fatto quello che vuoi fare tu. Leggi come hanno gestito le battute d’arresto e superato i loro punti deboli prima o durante il loro successo.

Questo potrebbe non riguardare specificamente la sfida che ti interessa, ma può anche aiutarti a riportare in positivo il tuo umore e la tua mentalità.

7. EVITA DI RIMUGINARE E RIMANERE BLOCCATO: VAI AVANTI!

Elaborare la situazione e accettarla è essenziale. So anche per esperienza che è anche facile rimanere bloccati negli stessi pensieri e rimuginare.

L’abitudine che mi ha aiutato in queste situazioni è quella di pormi domande come quelle che ho citato prima. Quindi prenditi del tempo, rifletti e scrivi. Scrivi i tuoi pensieri e poi focalizzati sulle soluzioni, scrivi un piano d’azione.

Il piano che ti verrà in mente sarà solo l’inizio, una bozza, lo correggerai e aggiusterai pian piano, nel tempo, man mano lo compirai. Non deve essere perfetto, ma diventa eccellente se lo aggiusti mentre lo esegui.

Cercare la perfezione nel progetto, prima di mettersi all’opera, a volte può essere solo un modo per rimandare perché hai paura di fallire di nuovo o perché è difficile iniziare a muoverti dopo quello che ti è successo.

Suddividi il piano in piccoli passi, concentrati e focalizzati solo sul primo e poi sul secondo, e così via.

A questo punto, l’importante è iniziare e rimettersi in marcia, quindi rendilo facile chiedendo a te stesso piccoli risultati, ma continui.

mettersi-al-primo-posto

8. MIGLIORA LA TUA AUTOSTIMA

Un’ultima cosa che mi ha aiutato in generale a gestire le battute d’arresto è migliorare la mia autostima.

In questo modo, i fallimenti non mi trascinano così facilmente verso il basso e mi riprendo più rapidamente. Diventa anche più facile vedere cosa è successo, con maggiore chiarezza, per assumersi la responsabilità, ma anche per vedere quando qualcun altro è in parte responsabile oppure quando ho avuto realmente sfortuna senza poterlo prevedere.

Questo mi aiuta a non pensare che tutto quello che va storto nella mia vita sia al 100% per responsabilità mia.

Ma come si migliora la propria autostima?

Un buon inizio è mettere in pratica gran parte di ciò che trovi in questo articolo.

Come ad esempio ricordare che TU non sei un fallimento, che tutti hanno battute d’arresto ed è necessario essere sempre costruttivi, anche di fronte alle avversità della vita.

Facendo queste cose più e più volte e rendendole abitudini utili, la tua autostima migliorerà.

Buona nuova vita!

 

Grazie per aver letto questo articolo.

Tu cosa pensi riguardo all’argomento? Scrivimi se hai domande o vuoi condividere la tua esperienza.

 

Scopri i miei Servizi di Coaching per raggiungere i tuoi obiettivi nel business, incrementare le tue performance e trovare benessere.

Se hai suggerimenti o consigli per migliorare il mio website e dare ancor più valore ai lettori, sarò ben felice di accettare un tuo feedback.

 

La scrittura di questo articolo ha richiesto un lavoro di molte ore, se ritieni che possa essere utile a qualcuno condividilo sui tuoi canali social. Grazie!

I MIGLIORI LIBRI DI LEADERSHIP

Digita sul titolo o sull’immagine per maggiori informazioni, dettagli e recensioni.

0 0 votes
Article Rating
Categorie
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Informazioni sull' autore

Ciao, sono Matteo Rocca, imprenditore, autore ed Executive Business Coach ACC ICF con circa 20 anni di esperienza imprenditoriale e manageriale in Italia e all’estero. La mia esperienza mi ha permesso di entrare in contatto con culture molto diverse, che hanno arricchito il mio bagaglio professionale e personale.

Da sempre appassionato di Coaching e crescita personale, ora come Mental Coach aiuto imprenditori e manager a ottenere risultati grazie a nuovi strumenti, metodologie e competenze. Li supporto nella gestione di progetti d’innovazione e cambiamento, con percorsi di Coaching e Formazione, individuali e collettivi, per migliorare le prestazioni professionali.

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x

RIMANI AGGIORNATO

"Non è solo importante lavorare di più, è fondamentale LAVORARE MEGLIO!"
Ricevi aggiornamenti e contenuti riservati.

GESTIONE DEL TEMPO
e
ORGANIZZAZIONE PERSONALE

"Non è solo importante lavorare di più, è fondamentale LAVORARE MEGLIO!"

Scopri il PERCORSO PRODUTTIVITA' per ottenere più risultati in meno tempo.

Share via
Copy link