Crescita personale: l’importanza delle emozioni

Il Life Coaching per la gestione delle emozioni

Tempo di lettura:  9 min.

INDICE

Capire il ruolo e l'importanza delle emozioni è fondamentale per ogni processo di cambiamento e crescita personale. Scopri cosa sono, la loro funzione e che relazione hanno con la ragione e i sentimenti.

Darwin, dopo la metà dell’ottocento, scrisse riguardo alle espressioni emotive portando alla luce la somiglianza tra animale ed esseri umani. Secondo la teoria evoluzionistica le emozioni sono processi adattivi che ci consentono di valutare il pericolo e di agire, comunicare e adattarsi nel modo migliore possibile all’ambiente specifico.

” La vera compassione non è solo sentire il dolore di un'altra persona, ma anche essere motivati ad eliminarlo.”

COSA SONO LE EMOZIONI

Il termine Emozione deriva dal latino “emovère” che significa letteralmente “trasportare fuori, smuovere, scuotere”. Oggi l’emozione viene definita come “processo interiore suscitato da un evento-stimolo rilevante per gli interessi dell’individuo”. La presenza di un’emozione si accompagna a esperienze soggettive (sentimenti), cambiamenti fisiologici (risposte periferiche regolate dal sistema nervoso autonomo, reazioni ormonali ed elettro-corticali), comportamenti ‘espressivi’ (postura e movimenti del corpo, emissioni vocali)” (Treccani).

Le esperienze emotive avvengono in modo spontaneo e involontario e si creano in relazione ai significati che ognuno di noi attribuisce agli eventi; cambiano quando mutano i riferimenti o le situazioni sono valutate da un punto di vista differente

Uno studio della Yale University ha stimato che ne viviamo oltre 500 al giorno, ma siamo coscienti solo di una piccola frazione. Purtroppo non siamo stati educati a riconoscerle, interpretarle, gestirle e utilizzarle a nostro vantaggio.

Ci sono le emozioni primarie, condivise da persone di diverse culture e biologicamente radicate fin dalla nascita. Esse sono: la gioia, la tristezza, la rabbia, il disgusto, la paura (o ansia), la sorpresa.

Altre emozioni non ci sono dalla nascita, ma emergono durante l’esperienza, quando l’individuo, nel corso dello sviluppo, deve assolvere un compito adattivo. Vengono chiamate emozioni complesse e sono ad esempio: la vergogna, il senso di colpa, il rimorso, l’invidia.

Le emozioni non vanno confuse con i sentimenti: gli scienziati sostengono che, se l’emozione descrive la risposta del cervello a determinati stimoli, il sentimento descrive la nostra impressione consapevole di tale risposta.

 

LA FUNZIONE DELLE EMOZIONI

Le loro funzioni sono quelle di generare cambiamenti fisiologici necessari per adattarsi, preparare l’organismo all’azione e regolare la comunicazione attraverso l’espressione.

Esse hanno un ruolo fondamentale a livello evolutivo, servono a proteggerci, a riconoscere i pericoli e a difenderci da essi. Se viviamo però un’emozione troppo intensamente o se non riusciamo a decifrarla corriamo il rischio di venirne travolti.

Le emozioni organizzano le azioni, motivando il nostro comportamento e preparandoci all’azione. Esse informano noi stessi, grazie a sensazioni e intuito, e comunicano agli altri tramite le espressioni facciali e la comunicazione non-verbale.

Life Coaching e intelligenza emotiva

EMOZIONE E RAGIONE

Platone descriveva emozione e ragione come “due cavalli che tirano in direzioni opposte”. Il neurofisiologo Antonio Damasio, tra i maggiori esperti in questo ambito, sostiene che il ragionamento deriva dall’emozione e non è in opposizione ad essa.

Le emozioni svolgono una funzione adattiva molto importante per la vita della persona. Se impariamo a gestirle, senza frenarle né farci travolgere da esse, possono rappresentare una guida importante per il pensiero e l’azione.

Le emozioni non sono assolutamente in antitesi con il pensiero logico-razionale, ma, se opportunamente gestite, possono rappresentarne il completamento: per realizzarsi nella vita è infatti necessario saper interpretare e utilizzare al meglio, opportunamente le proprie e altrui emozioni.

Le emozioni e l’intelligenza emotiva del leader moderno

Life Coaching: la ruota delle emozioni
BUONI MOTIVI PER ASCOLTARE LE PROPRIE EMOZIONI

Riconoscere ed ascoltare le proprie emozioni, evitando di ignorarle, reprimerle e negarle ci permette di usarle per muoversi nel mondo per meglio adattarci alla realtà e alle sfide della vita.

Di seguito alcuni buoni motivi per ascoltarle:

  • prevengono il disagio e ci aiutano a stare meglio;
  • favoriscono buone relazioni e migliorano i nostri comportamenti sociali;
  • aiutano i processi di apprendimento, motivazionali e decisionali;
  • facilitano la prevenzione e la risoluzione dei conflitti relazionali;
  • favoriscono comportamenti positivi e cooperativi.

 

EVITARE LA REPRESSIONE DELLE EMOZIONI

Capita a volte che le emozioni vengano vissute come qualcosa che non ci appartiene, non fa parte di noi, da nascondere, addirittura da negare e reprimere. Esse invece, tanto quelle piacevoli che spiacevoli, sono una inestimabile risorse per ognuno di noi. L’importante è ascoltarle.

Le emozioni hanno un ruolo adattivo perciò ci guidano nella nostra esperienza. Se le vogliamo evitare, reprimere o tendiamo ad inibirle aumenteremo la probabilità di sviluppare un sintomo di malessere.

Di seguito le potenziali conseguenze della repressione di alcune emozioni primarie.

Gioia. Non condividere la gioia ci porta ad un minor benessere individuale e relazionale, aumentando la sensazione di chiusura e solitudine. Se ci abituiamo a non condividerla, saremo tendenzialmente portati a non provarla anche nei casi di futuro successo.

Paura. Se viene trascurata, rifiutata o non consapevole può portare a problemi di disturbi d’ansia, panico o fobie (stress).

Tristezza. Se non ci rendiamo conto o riconosciamo la tristezza avremo la tendenza a sentirci più soli poiché non attiviamo risorse relazionali. In casi estremi può portare a depressione o sfociare in dipendenze di alcol o droghe.

Rabbia. Se la rabbia non viene espressa può portare a comportamenti distruttivi, senso di colpa e vergogna. Nella maggior parte dei casi in cui viene repressa o rifiutata porta a sintomi psicosomatici.

Life Coaching per la gestione dello stato d'animo

” Essere consapevoli delle nostre e emozioni ci aiuta ad accettarle, a smettere di combattere contro di esse e di usarle come bussola per il nostro benessere ”

BIBLIOGRAFIA – LETTURE CONSIGLIATE

Sinek S., Partire dal perché. Come tutti i grandi leader sanno ispirare collaboratori e clienti, Ed. Franco Angeli 2017

Blanchard K., Leadership in pillole. Scopri la formula vincente per ottenere il massimo dalla tua squadra, Sperling & Kupfer Editori 2005

Goleman D., Intelligenza emotiva, Ed. best BUR 2011

SPUNTI DI RIFLESSIONE

Cosa conosci riguardo alle tue emozioni?

Quando è stata l’ultima volta che hai festeggiato e condiviso la tua gioia per il raggiungimento di un risultato?

Che comportamenti hai quando sei arrabbiato?

AZIONE AZIONE AZIONE

Leggi un libro sulle emozioni.

Scrivi cosa provi quando ti senti arrabbiato o triste.

Quando provi paura, organizzati e mettiti in azione.

Buona vita!

Grazie per aver letto questo articolo.

Tu cosa pensi riguardo all’argomento? Scrivimi se hai domande o vuoi condividere la tua esperienza.

Scopri i miei Servizi di Coaching per raggiungere i tuoi obiettivi nel business, incrementare le tue performance e trovare benessere.

Se hai suggerimenti o consigli per migliorare il mio website e dare ancor più valore ai lettori, sarò ben felice di accettare un tuo feedback.

La scrittura di questo articolo ha richiesto un lavoro di molte ore, se ritieni che possa essere utile a qualcuno condividilo sui tuoi canali social. Grazie!

Condividi questo articolo:
onpost_follow
Tweet
Share

CERCA NEL SITO

RICEVI CONTENUTI DI VALORE

Categorie

Informazioni sull' autore

Ciao, sono Matteo Rocca, imprenditore, autore ed Executive Business Coach ACC ICF con circa 20 anni di esperienza imprenditoriale e manageriale in Italia e all’estero. La mia esperienza mi ha permesso di entrare in contatto con culture molto diverse, che hanno arricchito il mio bagaglio professionale e personale.

Da sempre appassionato di Coaching e crescita personale, ora aiuto imprenditori e manager a ottenere risultati grazie a nuovi strumenti, metodologie e competenze. Li supporto nella gestione di progetti d’innovazione e cambiamento, con percorsi di Coaching e Formazione, individuali e collettivi, per migliorare le prestazioni professionali.

MATTEO ROCCA

Mental Coach per Managers ed Imprenditori

Mental Coach per manager, percorsi di Coaching per imprenditori e liberi professionisti.

Impara a raggiungere i tuoi obiettivi nel Business con Matteo Rocca

Per Chi Opero?

Imprenditori, professionisti manager, dirigenti

Perchè lo faccio?

E' la mia passione, il mio lavoro, il tuo supporto è la mia responsabilità

Cosa Faccio?

Il coaching, i risultati concreti, la creazione di valore il miglioramento continuo

Come Lavoro?

Strategie efficaci, decisioni ponderate, goal setting piano d'azione

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su linkedin
LinkedIn
Richiedi una sessione Gratuita

Compila il form e richiedi una consulenza esplorativa con Matteo Rocca