fbpx

Vuoi essere un manager di successo? Ecco quali sono le buone abitudini di ogni top leader

Top leader
Executive Coaching per imprenditori e manager

Tempo di lettura:  9 min.

INDICE

LE CARATTERITICHE DI UN GRANDE LEADER

Quando incontri un Top Leader, capisci subito che pensa, agisce e guida in un modo diverso dalla maggior parte delle persone. Anche se alcuni nascono con un’attitudine naturale, lui non è nato proprio così e non lo è diventato in un giorno. Il Top Leader veramente brillante si costruisce con il duro lavoro, l’allenamento, l’esperienza e una sana dose di introspezione.

Sa definire obiettivi, coordinare persone, facilitare il problem solving e dare feedback.

Impara a lavorare con diverse personalità, a valutare velocemente le alternative e prendere decisioni rapide, non si ferma di sicuro a pensare al problema!

Sa come far crescere le persone, è capace a motivare e ispirare.

Scopriamo quali sono le buone abitudini del Top Leader.

ANALIZZARE LA SITUAZIONE

Vuole sapere cosa succede realmente, fatti non solo opinioni o valutazioni; comportamenti, azioni. Contemporaneamente è il primo ad essere trasparente e illustra ai collaboratori la reale situazione, senza lamentarsi o trovare spiegazioni.

Sa che, se tiene segrete cose importanti, li demotiva, comunica implicitamente che li sottovaluta e si priva delle idee che potrebbe ricavare dai colleghi.

DEFINIRE UN PIANO D’AZIONE

Un leader guida OK, ma il gruppo deve sapere dove sta andando e cosa si sta per fare. Illustrando il piano d’azione può ricavare ottimi consigli, splendide idee e migliorare la sua pianificazione.

Se le idee sono in contrasto con il suo progetto, deve essere in grado di dire “no”, spiegando la motivazione. Poi si passa tutti all’azione, ben coordinati e in sintonia.

LEADERSHIP Articoli correlati

IL LEADER HA EMPATIA

Per performare, soprattutto su un progetto importante, tutti devono dare il meglio ed esprimere al massimo le loro capacità.

Il Top Leader è molto sensibile a questo aspetto e fa leva sul 110% delle capacità dei collaboratori: s’impegna negli aspetti pratici in modo tale che essi migliorino continuamente.

In questo modo i colleghi sono sicuri e tranquilli che si prende cura di loro a livello personale e professionale, apprezzano che gli sta a cuore il loro successo.

Le emozioni non sono assolutamente in antitesi con il pensiero logico-razionale, ma, se opportunamente gestite, possono rappresentarne il completamento: per realizzarsi nella vita è infatti necessario saper interpretare e utilizzare al meglio, opportunamente le proprie e altrui emozioni.

IL LEADER METTE LA PERSONA AL CENTRO

Il Top Leader è cosciente che la persona viene prima del collega e senza un benessere ed equilibrio personale non è possibile performare come richiesto. Nello stesso modo in cui il riposo è condizione necessaria per un sano allenamento sportivo, così la vita privata influisce fortemente sull’abilità lavorativa.

In momenti di forte stress del collaboratore, magari per accadimenti dolorosi, il Top Leader sa gestire il momento trovando la soluzione appropriata per il singolo, spingendo il gruppo ad essere inclusivo e non generatore di conflittualità.

I BRAVI LEADER SI FIDANO DEL GRUPPO

Se non può fidarsi delle persone del suo gruppo ristretto, allora è meglio che queste persone non ne facciano proprio parte.

Il Leader lungimirante ha fiducia nel futuro e si fida della moralità dei collaboratori, del loro giudizio, delle capacità, della loro passione per il progetto comune. Se così non può essere risolve la questione alla base, nella composizione stessa del Team.

Si assicura che i collaboratori comprendano velocemente quanto conta su di loro e sui risultati che porteranno.

orientamento professionale

L’IMPORTANZA DEI VALORI AZIENDALI

I valori aziendali sono come delle pietre miliari che devono essere da tutti tenute bene in considerazione.

Spronare le persone a non prendere decisioni contrastanti con i valori gli assicura che l’effetto delle decisioni di ognuno sia ben compreso dagli altri.

Chi prende decisioni deve farlo pensando che il resto del gruppo potrà esserne solo orgoglioso.

PUOI SEMPRE CONTARE SULL’AIUTO DI UN LEADER

Il Top Leader si fida dei colleghi, ma fa anche in modo che loro possano contare sul suo immancabile e instancabile supporto.

Si attiva e si accerta che tutti lo capiscano e che non abbiano esitazioni a chiedergli un consiglio o un feedback.

Il leader lungimirante s’impegna quotidianamente e duramente a mantenere le promesse che fa.

IL LEADER SPRONA GLI ALTRI A FARE MEGLIO

Uno degli aspetti più difficili della leadership è spingere se stessi e il gruppo verso livelli più alti, traguardi che le persone non pensano di poter raggiungere. Questo significa far crescere, chiedere, motivare, congratularsi senza viziare.

La cosa più difficile, che il Top Leader generalmente fa, è ammettere i propri errori quando non performa secondo gli standard, dimostrando a tutti che, in primis, s’impegna costantemente a migliorarsi

UN BUON LEADER CHIEDE IL TU PARERE

Fa capire opportunamente alle persone che è interessato al loro parere, a cosa ne pensano di quello che devono fare o dove l’azienda sta andando a livello strategico.

Ascolta attivamente ed è concentrato sulle informazioni non sulle motivazioni.

FESTEGGIARE QUANDO E’ IL MOMENTO DI FARLO

E’ corretto rimboccarsi le maniche e dare di più se non si raggiungono gli obiettivi, ma è altrettanto vero che festeggiare le vittorie, sia grandi che piccole, è una prassi che fortifica la coesione e la motivazione.

Il Top Leader non crea un ambiente dove l’unico premio per il lavoro svolto sia ulteriore lavoro, è invece attento a congratularsi con le persone per i traguardi raggiunti, sia personali che di Team.

Buon lavoro e buona vita!

I MIGLIORI LIBRI DI LEADERSHIP

Digita sul titolo o sull’immagine per maggiori informazioni, dettagli e recensioni.

Categorie

Informazioni sull' autore

Ciao, sono Matteo Rocca, imprenditore, autore ed Executive Business Coach ACC ICF con circa 20 anni di esperienza imprenditoriale e manageriale in Italia e all’estero. La mia esperienza mi ha permesso di entrare in contatto con culture molto diverse, che hanno arricchito il mio bagaglio professionale e personale.

Da sempre appassionato di Coaching e crescita personale, ora aiuto imprenditori e manager a ottenere risultati grazie a nuovi strumenti, metodologie e competenze. Li supporto nella gestione di progetti d’innovazione e cambiamento, con percorsi di Coaching e Formazione, individuali e collettivi, per migliorare le prestazioni professionali.

RIMANI AGGIORNATO

"Non è solo importante lavorare di più, è fondamentale LAVORARE MEGLIO!"
Ricevi aggiornamenti e contenuti riservati.

Share via
Copy link