fbpx

Leader negativo: cosa non deve fare un leader? 8 Errori gravi

leader-negativo-cosa-non-deve-fare-un-leader-8-errori-gravi

Tempo di lettura:  10 min.

INDICE

Leader negativo è colui che ottiene l’effetto opposto della leadership. Produce demotivazione, insoddisfazione, non da feedback e fa scappare i collaboratori.

IL LEADER NEGATIVO

Un buon leader è in grado di migliorare la performance dei team di lavoro che segue e, di conseguenza, far sviluppare la propria azienda. Ma deve fare attenzione a trasformarsi in un leader negativo e commettere dei gravi errori che potrebbero compromettere il raggiungimento dei suoi scopi.

Guidare uno o più gruppi, rendendoli efficienti e sereni, è sicuramente una grande soddisfazione. Un leader che riesce a comunicare e a risolvere insieme agli altri difficoltà quotidiane, superando ostacoli che impediscono la crescita di un’impresa, è sicuramente un’ottima guida. Ma questo non deve farlo adagiare sugli allori perché le difficoltà sono sempre dietro l’angolo. Infatti, volontariamente o involontariamente, chi gestisce un gruppo può commettere degli sbagli in grado di smontare velocemente tutto quello che di positivo si è creato nel tempo. In particolare sono 8 gli errori gravi tipici di un leader negativo.

Ecco, quindi, cosa non deve fare un leader.

" Chi pensa di guidare gli altri e non ha nessuno che lo segue sta solo facendo una passeggiata. "

John Maxwell
blank

#1 NON OPPRIMERE

Un leader, per essere definito tale, non deve opprimere i lavoratori con minacce e costrizioni varie, imponendo la propria autorità senza ascoltare e agendo con l’istinto. Infatti la giusta guida influenza gli altri senza obbligarli, perché si offre come esempio da seguire e le sue azioni e decisioni motivano i gruppi a migliorare. Agendo con la forza il leader negativo ottiene solo frustrazione e demotivazione mentre con il dialogo, i feedback, il rispetto e l’apertura mentale, si raggiungono gli obiettivi desiderati perché si crea un’atmosfera di reciproca fiducia, stimolante e sana.

#2 NON ESSERE ARROGANTE

L’umiltà è una delle caratteristiche fondamentali di una guida capace. Solo grazie a questa qualità l’individuo sarà in grado di ascoltare anche gli altri, oltre a se stesso, prendendo in considerazione tutte le opinioni, anche quelle discordanti dalla propria, valutandole con oggettività e rispetto, con lo scopo di ottimizzare l’attività aziendale. La persona arrogante e negativa, invece, allontana gli altri e si isola, diventando incapace di lavorare in team e credendo, a torto, di avere sempre ragione. Essere pieni di sé è come privarsi della vista perché non si riconoscono più i propri errori né si cerca di migliorare; di conseguenza il proprio operato non aiuta l’impresa ma la ostacola.

" La leadership si basa sull’ispirazione, non sulla capacità di dominare gli altri; sulla collaborazione, non sull’intimidazione. "

William Arthur Ward

#3 PENSARE DI AVER COMPLETATO IL PROPRIO PERCORSO

Uno dei grandi errori che può fare un leader negativo è quello di pensare di essere arrivato, di aver fatto il proprio percorso e di potersi, finalmente, fermare. Non è così. É necessario un continuo aggiornamento, specialmente in alcuni campi del lavoro, come quello informatico, che ogni anno aggiunge qualcosa di nuovo e completamente diverso dai programmi e dalle regole precedenti. Una guida perfetta è consapevole di non sapere tutto e di aver bisogno di imparare, per questo accetta le novità con umiltà e si mette alla prova con determinazione.

Vuoi anche tu essere formato e diventare un leader migliore? Richiedi una SESSIONE GRATUITA!

LEADERSHIP Articoli correlati

#4 NON CONOSCERE I PROPRI OBIETTIVI

Se ci si chiede cosa non deve fare un leader, sicuramente tra le prime risposte c’è mancare di idee chiare. Come in tutte le faccende della vita, se si fanno azioni senza sapere bene quale via si sta percorrendo e dove ci si sta dirigendo, difficilmente si otterrà un buon risultato. Una buona guida conosce i propri obiettivi e, soprattutto, ha un’ottima consapevolezza della mission aziendale. Solo così, infatti, riuscirà a comunicare ai propri team gli scopi comuni da raggiungere, convincendo i lavoratori a dare il meglio di loro.

#5 NON CONOSCERE I PROPRI TALENTI

La capacità di influenzare e motivare gli altri deriva da una grande sicurezza in se stessi e, soprattutto, dalla consapevolezza delle proprie capacità e competenze. Tutti abbiamo dei talenti ma, se non riusciamo a riconoscerli e poi a metterli a frutto, sarà complicato diventare dei bravi leader. É fondamentale fare un’autovalutazione per comprendere i propri punti di forza e di debolezza perché solo dopo aver imparato a lavorare su di sé si riuscirà a farlo con gli altri.

blank

#6 ESSERE GELOSO DEL PROPRIO RUOLO

Essere una guida è gratificante e, talvolta, può diventare quasi un’ossessione. Vi sono persone molto possessive e gelose del proprio ruolo, che non hanno desiderio di insegnare i “segreti del mestiere” ad altri, permettendo loro di crescere e aiutare nello sviluppo dell’azienda. Un leader, invece, ha ben chiara l’importanza dell’insegnamento e, quando scorge un talento, non se lo lascia sfuggire e lo educa alla leadership.

" La leadership è azione, non posizione. "

Donald H. McGannon

#7 CHIUDERSI AL CAMBIAMENTO

Molti presunti leader non riescono a diventare un modello di riferimento per i propri gruppi perché sono troppo attaccati al passato e alla tradizione. Sono conservatori e non accettano il cambiamento, anche se questo può essere positivo per l’azienda. Avere una mente aperta è fondamentale per la crescita di un’impresa, soprattutto oggi, dove moltissimi settori ogni giorno mutano e si adattano alle esigenze degli acquirenti e della società. Solo ascoltando e accettando (naturalmente quando conviene) si riuscirà a diventare delle ottime guide.

#8 FARE IL CONTRARIO DI CIO’ CHE SI DICE

Ultimo punto della lista, ma non per importanza, riguarda la capacità di mantenere le proprie idee ed esprimerle concretamente con le azioni di tutti i giorni. Una guida che dice una cosa ma ne fa un’altra non riuscirà mai a conquistarsi l’ammirazione e la fiducia dei sottoposti che, anzi, si formeranno un’idea negativa di leader, legata alla menzogna e all’ipocrisia. Solo dimostrando la propria coerenza si riusciranno a raggiungere gli obiettivi desiderati.

Questi sono gli 8 errori da evitare che possono essere una raccomandazione su cosa non deve fare un leader negativo. Ti sei interessato all’argomento e vuoi saperne di più? Prova a leggere gratis la GUIDA INTRODUTTIVA AL COACHING!

blank
 

Grazie per aver letto questo articolo sul leader negativo e sugli errori della leadership.

Tu cosa pensi riguardo all’argomento? Scrivimi se hai domande o vuoi condividere la tua esperienza.

Scopri i miei Servizi di Coaching per raggiungere i tuoi obiettivi nel business, incrementare le tue performance e trovare benessere.

Se hai suggerimenti o consigli per migliorare il mio website e dare ancor più valore ai lettori, sarò ben felice di accettare un tuo feedback.

La scrittura di questo articolo ha richiesto un lavoro di molte ore, se ritieni che possa essere utile a qualcuno condividilo sui tuoi canali social

Buon lavoro e buona vita!

I MIGLIORI LIBRI DI LEADERSHIP

Digita sul titolo o sull’immagine per maggiori informazioni, dettagli e recensioni.

0 0 votes
Article Rating
Categorie
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Informazioni sull' autore

Ciao, sono Matteo Rocca, imprenditore, autore ed Executive Business Coach ACC ICF con circa 20 anni di esperienza imprenditoriale e manageriale in Italia e all’estero. La mia esperienza mi ha permesso di entrare in contatto con culture molto diverse, che hanno arricchito il mio bagaglio professionale e personale.

Da sempre appassionato di Coaching e crescita personale, ora come Mental Coach aiuto imprenditori e manager a ottenere risultati grazie a nuovi strumenti, metodologie e competenze. Li supporto nella gestione di progetti d’innovazione e cambiamento, con percorsi di Coaching e Formazione, individuali e collettivi, per migliorare le prestazioni professionali.

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x

RIMANI AGGIORNATO

"Non è solo importante lavorare di più, è fondamentale LAVORARE MEGLIO!"
Ricevi aggiornamenti e contenuti riservati.

GESTIONE DEL TEMPO
e
ORGANIZZAZIONE PERSONALE

"Non è solo importante lavorare di più, è fondamentale LAVORARE MEGLIO!"

Scopri il PERCORSO PRODUTTIVITA' per ottenere più risultati in meno tempo.

Share via
Copy link