Le 11 strategie fondamentali per aumentare la produttività aziendale

Coaching aziendale a supporto dei responsabili del personale

Tempo di lettura:  12 min.

INDICE

Il clima aziendale e il benessere organizzativo sono fondamentali per migliorare la motivazione e le performance. In questo articolo trovi utili strategie per avviare un piano di miglioramento delle prestazioni individuali e della produttività aziendale.

Nel proprio lavoro, ogni dipendente è motivato in modo diverso. Avere consapevolezza di cosa motiva i collaboratori e implementare strategie aziendali volte al miglioramento del benessere organizzativo è determinante per incrementare la produttività. Dipendenti soddisfatti e motivati lavorano in modo più efficace ed efficiente e migliorano le loro prestazioni.

” Scova ciò che funziona per te e sfruttalo fino al midollo "

IL COSTO AZIENDALE DI AVERE COLLABORATORI DEMOTIVATI

I programmi di incentivazione o gli investimenti per migliorare il benessere organizzativo necessitano di risorse per essere implementati. Spesso però non tutti si domandano: quanto costano ad un’azienda i lavoratori demotivati? Quando costa l’elevato tasso di turnover a causa di scarso senso di appartenenza?

Per quale motivo la felicità contribuisce a migliorare la produttività? Il cervello funziona meglio quando una persona si sente bene e vive una situazione positiva ed è perciò più creativa e abile a risolvere problemi. Quando il clima aziendale è positivo i lavoratori tendono ad essere più collaborativi, a fare squadra e migliorarsi reciprocamente.

Gli investimenti per migliorare la soddisfazione dei dipendenti, più che un costo, ripagano con ottimi risultati in termini di profitto.

Performance Coaching per supportare le figure chiave in azienda

LA MOTIVAZIONE DEL PERSONALE AIUTA LA PERFORMANCE

La performance dei lavoratori è una risorsa critica per ogni azienda e la motivazione a continuare a fornire adeguati contributi deve essere sostenuta e riconosciuta. La qualità dei risultati è fortemente influenzata dalla qualità dell’impegno e delle competenze possedute dal personale.

E’ fondamentale per i responsabili saper guidare i collaboratori verso un obiettivo comune e partecipato, promuovere condizioni di lavoro favorevoli (il c.d. clima aziendale), saper trasmettere i valori e le informazioni necessarie a orientare i comportamenti dei dipendenti. E’ necessario favorire lo sviluppo di comportamenti coordinati e una cultura sensibile ai cambiamenti richiesti dal contesto economico attuale.

Le prestazioni (performance) sono il risultato delle conoscenze, delle abilità dei lavoratori in un dato contesto organizzativo, sociale, psicologico, secondo una certa motivazione, intesa come spinta ad agire. In questo quadro risulta evidente che è la forza della cultura aziendale a determinare la volontà di ognuno di dare il massimo per raggiungere gli obiettivi.

I manager considerano attentamente l’impatto delle loro risorse sulla produttività e se questa è bassa, la causa viene subito ricercata nella mancanza di motivazione. Per ovviare quanto problema è opportuno intervenire sulla motivazione estrinseca (compensazioni e benefit) ed intrinseca (sistemi di avanzamento di carriera, formazione continua e riconoscimento degli sforzi), per migliorare la soddisfazione dei collaboratori.

Alcuni esempi possono essere:

  • riconoscere i risultati raggiunti in presenza di altri,

  • complimentarsi per il lavoro svolto,

  • assegnare maggiori responsabilità,

  • offrire opportunità di sviluppo,

  • fornire feedback migliorativi costanti.

Queste pratiche garantiscono benefici quali: miglioramento del clima organizzativo, morale più alto, minor assenteismo, minor livello di stress, livelli più elevati di retention.

Coaching aziendale per il miglioramento della produttività

STRATEGIE E PRATICHE AZIENDALI UTILI PER AUMENTARE LA PRODUTTIVITA’

Le principali cause del calo di produttività e della cattiva gestione del tempo in azienda è dovuto principalmente a:

  • mancanza di processi e procedure ben definite;

  • tendenza a privilegiare la comunicazione verbale, via mail o tramite riunioni;

  • incapacità di stabilire le priorità.

Con le pratiche sotto riportate è possibile aumentare la produttività e mettere i collaboratori nelle condizioni di poter esprimere al meglio il loro potenziale.

  1. Indagini di clima organizzativo. Il mantenimento di un ambiente di lavoro sano e positivo è essenziale per fornire valore ai propri clienti. Conoscere monitorare costantemente il livello di soddisfazione dei collaboratori, piuttosto che migliorare l’ambiente lavorativo o indagare sul livello di stress è fondamentale per la motivazione aziendale. Stress test

  2. Migliorare le procedure. Pochi processi, ma ben definiti per consentire ai lavoratori di svolgere rapidamente le attività, senza commettere errori, nel rispetto dei flussi comunicativi concordati.

  3. Innovare costantemente. Sfruttare i benefici della tecnologia, dei software e dell’Intelligenza Artificiale nei processi e negli strumenti, per semplificare e ottimizzare la vita sul posto di lavoro e migliorare la comunicazione. Valutare intranet, App., internal communicator, chat aziendale, social, etc.

  4. Solo riunioni importanti ed efficaci. Ridurre il numero delle riunioni, la durata e i partecipanti. Istituire un “moderatore” in grado di dettare tempi, argomenti, obiettivi, follow-up, piano d’azione e monitoraggio. Scopri Come organizzare riunioni aziendali efficaci

  5. Smart-Working. Uno studio dell’Università di Stanford ha dimostrato che lo Smart-Working aumenta la produttività mediamente del 13% grazie alla quiete, all’ambiente comodo e alla riduzione delle interruzioni.

  6. Ridurre le mail. Quello delle mail aziendale è considerato un vero e proprio inquinamento della produttività. Uno studio condotto dalla Microsoft e dall’Università dell’Illinois ha dimostrato che, dopo un’interruzione da mail, ci vogliono circa 15 minuti per riprendere efficientemente la concentrazione sulla propria attività. Meglio poche mail, solo per comunicazioni importanti, formali, sintetiche e con molte condivisioni. Meglio un’unica mail lunga piuttosto che suddividere le informazioni in più messaggi.

  7. Evitare il multitasking. Può peggiorare la vita lavorativa del lavoratore poiché suddivide le energie in più attività contemporanee, aumentando i tempi; incrementando enormemente il rischio di errori e incomprensioni riduce fortemente la produttività. Va bene l’abilità, come soft skill, di tenere d’occhio più attività, ma senza eccedere e monitorando il rischio. E’ opportuno saper abbinare le diverse attività che possono risultare compatibili.

  8. Offrire formazione. Questa pratica deve essere costantemente portata a termine, non solo con la formazione obbligatoria o indicata per il ruolo lavorativo, ma anche riguardo alla formazione richiesta dal collaboratore, ad esempio riguardo alle principali soft skills. Workshop formativi

  9. Riconoscere e premiare sempre un lavoro ben fatto. Il riconoscimento è una parte fondamentale nei rapporti tra responsabili e lavoratori. Grazie ad esso si crea una connessione emotiva, elemento determinante per stimolare impegno, consapevolezza e appartenenza al gruppo. Leggi Le emozioni e l’intelligenza emotiva del leader moderno

  10. Gamification. Con la gamification si introduce nel sistema una sana concorrenza sul posto di lavoro. Alcuni esempi possono essere: medaglie, distintivi, trofei, certificazioni, abbigliamento aziendale, opportunità di lavoro su progetti speciali, premi speciali.

  11. Bonus, promozioni e incentivi. Il sistema premiante rappresenta la “ciliegina sulla torta” di un complesso processo di incentivazione della soddisfazione professionale aziendale. Non sono necessari incentivi stratosferici, bastano piccoli bonus, o premi di produzione o provvigioni al raggiungimento di risultati.

” Il semplice atto di prestare un'attenzione positiva verso le persone ha parecchio a che vedere con la produttività. "

BIBLIOGRAFIA – LETTURE CONSIGLIATE

Del Pianto E., Coaching e team coaching. Gli obiettivi, il processo e gli strumenti, Ed. Franco angeli 2010

Tassarotti S. Caradni M. Martone A. Quintarelli L., Business coaching. Una tecnica per migliorare le performance aziendali, Ed. IPSOA 2008

Arcimboldi N., Gestire il proprio tempo: I trucchi per organizzare meglio il proprio tempo e diventare produttivi 2019

SPUNTI DI RIFLESSIONE

Nella tua azienda si lavora per obiettivi? Vengono condivisi?

Come viene valutata la performance? Quali sistemi vengono utilizzati?

Qual è il livello medio di stress sul luogo di lavoro?

AZIONE AZIONE AZIONE

Scrivi 3 suggerimenti utili a 3 colleghi per migliorare la loro prestazione.

Evita il multitasking: inizia e termina un’attività all’interno del tempo prestabilito.

Scrivi come puoi migliorare il tuo modo di lavorare, evita attività inutili e dispendiose.

Buona vita!

 

 

Grazie per aver letto questo articolo.

Tu cosa pensi riguardo all’argomento? Scrivimi se hai domande o vuoi condividere la tua esperienza.

Scopri i miei Servizi di Coaching per raggiungere i tuoi obiettivi nel business, incrementare le tue performance e trovare benessere.

 

Se hai suggerimenti o consigli per migliorare il mio website e dare ancor più valore ai lettori, sarò ben felice di accettare un tuo feedback.

La scrittura di questo articolo ha richiesto un lavoro di molte ore, se ritieni che possa essere utile a qualcuno condividilo sui tuoi canali social. Grazie!

Condividi questo articolo:
onpost_follow
Tweet
Share

CERCA NEL SITO

RICEVI CONTENUTI DI VALORE

Categorie

Informazioni sull' autore

Ciao, sono Matteo Rocca, imprenditore, autore ed Executive Business Coach ACC ICF con circa 20 anni di esperienza imprenditoriale e manageriale in Italia e all’estero. La mia esperienza mi ha permesso di entrare in contatto con culture molto diverse, che hanno arricchito il mio bagaglio professionale e personale.

Da sempre appassionato di Coaching e crescita personale, ora aiuto imprenditori e manager a ottenere risultati grazie a nuovi strumenti, metodologie e competenze. Li supporto nella gestione di progetti d’innovazione e cambiamento, con percorsi di Coaching e Formazione, individuali e collettivi, per migliorare le prestazioni professionali.

MATTEO ROCCA

Mental Coach per Managers ed Imprenditori

Mental Coach per manager, percorsi di Coaching per imprenditori e liberi professionisti.

Impara a raggiungere i tuoi obiettivi nel Business con Matteo Rocca

Per Chi Opero?

Imprenditori, professionisti manager, dirigenti

Perchè lo faccio?

E' la mia passione, il mio lavoro, il tuo supporto è la mia responsabilità

Cosa Faccio?

Il coaching, i risultati concreti, la creazione di valore il miglioramento continuo

Come Lavoro?

Strategie efficaci, decisioni ponderate, goal setting piano d'azione

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su linkedin
LinkedIn
Richiedi una sessione Gratuita

Compila il form e richiedi una consulenza esplorativa con Matteo Rocca