fbpx

Come essere produttivi: è meglio iniziare dall’attività più semplice o difficile?

Iniziare dall'attività più semplice o difficile? come essere produttivo al massimo (locandina)

INDICE

Hai sentito la domanda su come essere produttivi e ti sei chiesto se, nella giornata, dovresti prima completare un compito facile e iniziare per gradi oppure toglierti subito dalla lista il compito difficile.

La risposta giusta non è né completare prima il compito più semplice né quello più difficile. Il giusto equilibrio è una miscela di entrambi.

In un giorno normale, potresti chiederti se dovresti lavorare prima sul compito più semplice o su quello più difficile. Hai trovato difficile lavorare prima sul compito più difficile? D’altra parte, lavorare solo sui compiti facili lascerebbe i compiti più difficili a più tardi nel corso della giornata. Ti conviene?

In questo articolo imparerai il metodo migliore per scegliere le attività giuste su cui lavorare quando inizi la giornata.

Compito semplice vs compito difficile

Se guardi alla tua giornata normale, come la passi? Avrai un elenco di cose da fare e inizierai a completarle una dopo l’altra. Semplice, non è vero? Non proprio.

Come scegli le attività da completare per prime? Forse conosci già la risposta oppure non ci hai pensato molto. Nella maggior parte dei casi, tendiamo a scegliere prima le attività più facili, lasciando quelle difficili per dopo.

È possibile che tu non abbia una struttura ben definita della TO-DO-LIST. Se la tua lista è troppo lunga o non ti aiuta a completare le tue attività, guarda anche  come pianificare efficacemente la tua giornata con le TO-DO-LIST.

 

Ci sono sostenitori di entrambe le parti:

  1. i fan seguaci di Brian Tracy di “Eat That Frog”, consigliano di completare prima il compito più difficile

  2. Michael Hyatt consiglia di completare prima tutte le attività facili.

Entrambe le parti hanno le proprie giustificazioni per il loro approccio suggerito ed entrambe hanno ragione.

 

I vantaggi di completare prima le attività più semplici (+)

  • Se consideri il conteggio delle attività, completerai rapidamente alcune cose al mattino

  • Per molti, iniziare la mattina è la sfida più difficile. Poche cose facili completate danno il tono per il resto della giornata.

  • Costruisci abbastanza slancio da poter andare avanti e ottenere di più durante il giorno.

 

Gli svantaggi di completare prima le attività più semplici (-)

  • Le attività più difficili da fare sono procrastinate nel corso della giornata o lasciate incomplete.

  • Trascorri la giornata con un fardello mentale che hai quel compito difficile da completare.

 

I vantaggi di completare prima l’attività più difficile (+)

  • Con il compito più difficile completato, il resto sembra più facile da completare

  • Stai completando il difficile compito all’inizio della giornata quando il tuo corpo e la tua mente sono freschi ed energici. Dato che ti stancherai nel corso della giornata, il compito difficile sembrerà ancora più difficile. (Anche questo può essere soggettivo perché alcune persone possono essere letargiche al mattino e al massimo della loro produttività nel corso della giornata)

 

Gli svantaggi di completare prima le attività più difficili (-)

  • Il disagio associato a raccogliere il compito più difficile può prolungare il tempo necessario per iniziare.

  • Potresti dedicare molto tempo all’attività più difficile che porta a molte attività più facili rimaste in sospeso che avresti potuto completare in pochi minuti ciascuna.

 

Quale scegliere per primo?

Entrambi questi stili hanno i loro pro e contro che non puoi ignorare. Allora qual è lo stile migliore da seguire?

 

Una combinazione di entrambi!

È fondamentale dare slancio a tutto ciò su cui stai lavorando, sia che si tratti della prossima grande cosa o dell’inizio della tua giornata. Quindi, inizia con circa 2-3 cose facili da completare in quel giorno. Completali rapidamente e avrai la tua scarica di dopamina. Ora sei pieno di energia e motivazione.

Ora riprendi il tuo compito più difficile. In questo modo sarà più facile completarlo che dover scegliere prima il compito più difficile. Hai lo slancio e hai già superato la barriera per iniziare la giornata. Ora il difficile compito sembrerà più facile.

 

“Una volta completato il compito più difficile, ricompensati riprendendo alcuni compiti più facili prima di riprendere il prossimo difficile.”

 

Questo approccio trova un equilibrio tra i pro e i contro. Conserva i vantaggi di completare prima le attività più semplici. Allo stesso tempo superi anche i contro mentre attingi ai vantaggi di completare prima le attività più difficili. Stai raccogliendo il meglio da tutto.

completare attività facili e difficili: svantaggi e vantaggi di ognuno (immagine su come essere produttivo)

Esercizio per completare compiti facili e difficili

Come esercizio, inizia la giornata domani esattamente come descritto in questo articolo.

  • Scegli 2-3 attività all’inizio della giornata, che richiedono circa 5 minuti ciascuna per essere completate.

  • Una volta completato, scegli un’attività difficile da completare.

  • Ricompensa te stesso iniziando e terminando alcuni compiti più facili.

  • Scegli un altro compito difficile.

  • Ripeti il ciclo.

 

Conclusione

Ora conosci i vantaggi e gli svantaggi di entrambi i modelli. Ci sono vantaggi nel fare prima il compito più semplice e anche alcuni svantaggi. Lo stesso vale anche per il completamento dei compiti difficili.

Con l’esercizio, adatterai il miglior equilibrio tra entrambi questi modi per capire come essere produttivi al massimo.

Lascia un commento su come ha funzionato questo ciclo per te. Ti ha aiutato a passare la giornata con maggiore produttività?

E tu? Quanto sei bravo a gestire il tuo tempo?

Scopri il mio servizio di Performance Coaching.

Fonti bibliografiche

  • Ann M. Graybiel and Kyle S. Smith, GOOD HABITS, BAD HABITS 2014
  • Jager, W. Breaking ‘bad habits’: a dynamical perspective on habit formation and change 2003
  • Quinn, Pascoe, Wood, Can’t Control Yourself? Monitor Those Bad Habits 2010
  • Eerde, Procrastination at Work and Time Management Training, 2010
  • Goyal, Ilmanen, Kabiller, Bad Habits and Good Practices, 2015
  • De Holan, Phillips, Nelson, Lawrence, Thomas, Managing Organizational Forgetting 2004
  • Ekanem, Breaking Bad Habits 2016

 

Approfondimenti suggeriti

I libri per migliorare le proprie abitudini

Digita sul titolo o sull’immagine per maggiori informazioni, dettagli e recensioni.

0 0 votes
Article Rating
Categories

CORSI ONLINE

Programmi di miglioramento e crescita personale per potenziare le abilità di gestione del tempo, organizzazione personale.
Subscribe
Notify of
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Informazioni sull' autore

Ciao, sono Matteo Rocca, imprenditore, autore ed Executive Business Coach ACC ICF con circa 20 anni di esperienza imprenditoriale e manageriale in Italia e all’estero. La mia esperienza mi ha permesso di entrare in contatto con culture molto diverse, che hanno arricchito il mio bagaglio professionale e personale.

Da sempre appassionato di Coaching e crescita personale, ora come Mental Coach aiuto imprenditori e manager a ottenere risultati grazie a nuovi strumenti, metodologie e competenze. Li supporto nella gestione di progetti d’innovazione e cambiamento, con percorsi di Coaching e Formazione, individuali e collettivi, per migliorare le prestazioni professionali.

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x
Share via
Copy link
Powered by Social Snap