fbpx

Il feedback è uno strumento potente ed efficace per la gestione dei collaboratori

Tempo di lettura: 10 min.

INDICE

Lo stress lavoro correlato, non gestito e incontrollato, può diventare cronico e sfociare nella cosiddetta sindrome da burnout. I ricercatori hanno riscontrato che alcune professioni sono più a rischio di altre.
Scopri in questo articolo le caratteristiche e le motivazioni.

PERCHE’ IL FEEDBACK E’ UNO STRUMENTO EFFICACE PER LE GESTIONE DELLE PERSONE

La comunicazione è uno scambio, un flusso di informazioni e idee da una persona all’altra. Implica che un mittente trasmetta un’idea, un’informazione o un sentimento a un destinatario. Una comunicazione efficace si verifica solo se il destinatario comprende le informazioni esatte o l’idea che il mittente intendeva trasmettere.

La comunicazione continua anche dopo aver inviato un messaggio, si forma un ciclo tra trasmettitore e ricevente. Il ciclo termina solo quando entrambi condividono le loro comprensioni e i commenti rispetto a ciò che hanno capito. Questo processo si chiama feedback: la risposta del ricevente, che consente di valutare l’efficacia del messaggio, è la fase finale del processo di comunicazione.

Il feedback è uno strumento efficace e gioca un ruolo importante nella comunicazione perché dice sia alla fonte che al destinatario come viene interpretato il loro messaggio. Il feedback è essenziale nella comunicazione per sapere se il destinatario ha compreso il messaggio negli stessi termini previsti dal mittente e se accetta o meno quel messaggio. Rende significativa la comunicazione perché ci consente di valutare l’efficacia del nostro messaggio.

Un feedback adeguato aiuta a evitare fraintendimenti. Potrebbero esserci mille ragioni per cui il messaggio non viene compreso o si ottiene un riscontro inadeguato. È importante che sia i mittenti sia i destinatari comprendano queste barriere in modo da poter chiedere chiarimenti per dare e ricevere un feedback adeguato.

Dalle informazioni di cui sopra possiamo concludere che “il fine ultimo di una comunicazione efficace è ottenere feedback dal destinatario”. Il feedback è una parte essenziale dell’apprendimento! E importante, perché ci aiuta a vedere i nostri punti di forza, di debolezza, e ci orienta nel processo di miglioramento.

IL FEEDBACK AUMENTA LA MOTIVAZIONE

Motivare i collaboratori è particolarmente difficile a causa di molti fattori, come ad esempio i loro risultati difficili da misurare, i problemi comunicativi, le relazioni interpersonali, la frenesia lavorativa. Per garantire che l’azienda e la sua missione funzionino nel modo più efficiente possibile, i titolari o i responsabili devono coinvolgere i dipendenti con feedback regolari e coerenti. Il monitoraggio continuo delle prestazioni con feedback regolari ed efficaci produrrà risultati ottimali. Attraverso l’osservazione migliorata dei dipendenti, gli imprenditori possono acquisire una piena comprensione dei punti di forza e di debolezza di ogni individuo, aiutarli a crescere e svilupparsi con l’azienda e quindi aumentare la loro motivazione per avere successo

IL FEEDBACK MIGLIORA LE PRESTAZIONI

  1. Il feedback è fondamentale per migliorare le prestazioni individuali e collettive. Sebbene il feedback possa spesso essere confuso come la critica, una critica costruttiva ben fornita può aiutare a produrre decisioni migliori e migliorare le prestazioni. Due aspetti possono massimizzare il valore delle tue critiche costruttive:

    il feedback del manager deve essere frequente e di alta qualità; i manager devono essere abbastanza sicuri da fornire un feedback onesto, anche quando non è piacevole o stimolante. Non essere all’altezza delle critiche costruttive puntuali e oneste lascerà i dipendenti senza la consapevolezza che le loro prestazioni devono migliorare, o stia facendo cambiare i loro sforzi a causa della mancanza di informazioni specifiche su ciò che li aiuterà a soddisfare le aspettative.

    Questo tipo di feedback sincero e personale è importante per la crescita di un dipendente, nonché per il successo complessivo dell’azienda. Tuttavia, il feedback deve essere fornito in un ambiente sicuro e il dipendente non deve essere colto di sorpresa.

    Anche il feedback può essere una strada a doppio senso. Non solo è importante che i manager forniscano regolarmente feedback ai dipendenti, ma anche i dipendenti dovrebbero fornire un feedback periodico ai loro manager. In questo modo tutti possono migliorare e avere successo nelle proprie prestazioni lavorative. Ciò fornisce anche indicazioni ai manager su come stanno ostacolando o supportando il lavoro dei loro subordinati e come possono rimuovere qualsiasi ostacolo al loro successo.

IL FEEDBACK MIGLIORA IL COINVOLGIMENTO DEI LAVORATORI (ENGAGEMENT)

Fornire ai dipendenti un feedback regolare è essenziale per la loro crescita professionale e la maggior parte dei dipendenti desidera un feedback. Pertanto, una comunicazione coerente tra dipendenti e loro dirigenti è generalmente connessa a un impegno maggiore. Se fatto nel modo giusto, può motivare e può essere uno strumento per costruire e mantenere la comunicazione con i membri del team.

Anche se non lo dicono, i dipendenti vogliono il feedback. E con le giovani generazioni ambiziose e guidate dalla crescita di Millennials e Gen Y che ora rappresentano una percentuale significativa della forza lavoro, il feedback diventerà solo più focale per le aziende. Soprannominata la “generazione più ambiziosa”, i millennial vogliono imparare e fare continuamente meglio.

feedback_efficace-per_la_gestione_delle_persone

IL FEEDBACK AIUTA A MIGLIORARE I RAPPORTI DI LAVORO

  1. Il feedback migliora la comunicazione tra i dipendenti. Ciò può essere particolarmente utile in caso di conflitto o tensione tra colleghi. Dare feedback è un’opportunità per far emergere le cose in modo che i problemi possano essere risolti e che si possano trovare modi per lavorare meglio insieme. Inoltre, un feedback regolare può impedire al primo conflitto di accadere. I piccoli problemi possono essere risolti prima che abbiano la possibilità di trasformarsi in qualcosa di più grande.

    È importante che i dipendenti ricevano feedback su come si comportano e su come potrebbero essere in grado di migliorare il proprio ruolo. Non stiamo solo parlando di recensioni o valutazioni annuali, ma di una cultura sana e aperta in cui le persone forniscano e ricevano feedback su base regolare.

    L’atto di dare feedback apre un dialogo tra te e i tuoi dipendenti. Sapendo che sei onesto con loro e che possono parlarti ti aiuta a creare fiducia con i tuoi dipendenti e colleghi. In tal modo, lasci la porta aperta affinché i tuoi dipendenti si avvicinino a te per parlare ulteriormente, sia che si tratti socialmente o di eventuali problemi sul lavoro, ad esempio, entrambi positivi.

” Metà della popolazione mondiale è composta da persone che hanno qualcosa da dire, ma non possono. L’altra metà da persone che non hanno niente da dire e continuano a parlare. "

IL FEEDBACK E’ UNO STRUMENTO PER L’APPRENDIMENTO

Tutti noi non possiamo azzeccarle sempre tutte! Dare ai tuoi dipendenti un feedback costruttivo per far loro sapere cosa possono migliorare, li aiuta nel loro sviluppo personale. Sappiamo che questo a loro interessa molto. Allo stesso modo, accettando il feedback di un dipendente, ti permette di crescere come leader e manager e ti trarrà beneficio a lungo termine.

IL FEEDBACK DA’ ALLE PERSONE UN SENSO DI SCOPO

Come umani, tutti noi vogliamo sentirci importanti e apprezzati. In un contesto lavorativo, questo significa avere la sensazione che ci sia un valore in ciò che facciamo e in ciò che portiamo al business, e sapendo che facciamo parte di un team più ampio, tutti impegnati a raggiungere gli stessi obiettivi.

Questa conoscenza che siamo utili e apprezzati ci dà un senso di scopo. Ci mostra che c’è un significato in ciò che facciamo. Questo è ciò che fa apparire le persone ogni giorno e offrire il meglio. Fornire feedback regolari è un modo per dimostrare ai dipendenti che sono apprezzati e utili. Anche un feedback negativo può stimolare le persone a voler fare di meglio. Qualsiasi feedback, positivo o negativo, rafforzerà per i tuoi dipendenti che c’è un punto su ciò che stanno facendo.

IL FEEDBACK CONFERMA IL VALORE DEL LAVORATORE

Il feedback, sia negativo che positivo, conferma al dipendente che ciò che stanno facendo conta. È importante che sappiano che il loro contributo è valutato, non solo dal loro diretto manager, ma che contribuisce al più ampio successo dell’azienda. Nessuno vuole trascorrere il proprio tempo a svolgere un lavoro non utile o prezioso, quindi è importante dare un feedback non solo quando stanno andando bene, ma anche quando c’è spazio per miglioramenti.

IL FEEDBACK FORNISCE CHIAREZZA

La creazione di un’abitudine di feedback regolare svolge un ruolo fondamentale nel garantire che tu e i tuoi dipendenti vi troviate sulla stessa pagina quando si tratta di compiti, lavoro e progetti. Fornendo un feedback regolare durante un progetto, ad esempio, tutti i membri del team sapranno che è sulla buona strada o se le competenze di qualcun altro potrebbero essere utilizzate. Il feedback non dovrebbe essere solo un processo a senso unico. I manager dovrebbero anche accettare feedback dai loro dipendenti. Se un dipendente richiede una formazione o ha un problema, dovrebbe essere in grado di fornire feedback al proprio manager affinché possano agire per suo conto.

QUALI SONO I FEEDBACK NECESSARI IN AZIENDA?

Esistono più tipi di feedback che è necessario incorporare nella cultura aziendale:

  • da responsabile (titolare, direttore o capo-reparto) a membro del team;

  • membro del team al membro del team;

  • membro del team a responsabile (titolare, direttore o capo-reparto);

  • da titolare (dirigente, A.D., ecc.) a responsabile di area gestionale.

Non commettere l’errore di pensare al “feedback” significa dire ai tuoi dipendenti solo cosa stanno facendo bene e cosa stanno facendo di sbagliato. Il feedback dovrebbe operare su più piani per trarne i massimi benefici.

Ma i membri del team devono fornirlo ai loro colleghi. Ciò stabilirà una migliore comunicazione tra loro, li aiuterà a conoscere i punti di forza e le debolezze reciproche e fornirà una prospettiva completamente nuova sul loro lavoro.

Non dimenticarti di chiedere feedback al tuo team: devono essere completamente onesti. Chiedi,a scolta e intervieni, capiranno che hai fiducia in loro.

COME DARE FEEDBACK POSITIVI

Di seguito sono riportati alcuni suggerimenti rapidi su come fornire in modo efficace feedback positivi:

  • sii specifico, la persona deve sapere esattamente di cosa stai parlando;

  • spiega come il lavoro ben fatto si adatta al quadro generale;

  • fornisci feedback in tempo reale e il più vicino possibile alla realizzazione dell’attività a cui ti riferisci;

  • personalizza il tuo messaggio e sii premuroso.

Dai regolarmente riconoscimenti verbali, individuali e collettivi, privati e in pubblico. Potresti anche fare in modo di riconoscere i risultati della tua squadra con l’erogazione dii premi per un lavoro ben fatto. Questo non deve necessariamente essere sotto forma di aumento di stipendio o bonus monetario; il riconoscimento e i premi possono arrivare in vari formati come il riconoscimento sociale oppure puoi dare ai dipendenti benefit o punti che possono accumulare e riscattare in seguito per una ricompensa della loro scelta personale.

COME DARE FEEDBACK MIGLIORATIVI

  • fai riferimento alle azioni o ai comportamenti, mai alla persona come identità;

  • non farlo mai in pubblico;

  • non farlo mai via e-mail se puoi prevenirlo;

  • non dare feedback migliorativi in sequenza;

  • inizia sempre con la valutazione di qualcosa di positivo, che ha svolto bene;

  • sii preciso e fornisci sempre esempi su come migliorare;

  • ascolta prima di parlare;

  • non usarlo mai come un modo per sfogare o punire qualcuno;

  • preparati ad essere smentito e accetta questo rischio;

  • mantieni la calma, non lasciare mai che le tue emozioni scappino;

  • fornisci esempi di potenziali spunti di riflessione o azioni supplementari;

Non dimenticare mai che le persone potrebbero reagire male ad un un feedback migliorativo: il tuo compito è di comunicarlo al meglio delle tue capacità, dando riscontro rispetto alle sue azioni e non sulla persona. Assicurarti che l’altra persona non lo prenda sul personale e che ne capisca il fine costruttivo.

Stabilire una regolare routine di feedback richiederà tempo, impegno e molta dedizione. Aspettati uno shock iniziale e persino una resistenza da parte dei tuoi dipendenti. Ma una volta che diventa la norma, aspettati di vedere tutti gli effetti collaterali positivi del feedback.

SPUNTI DI RIFLESSIONE

Quanto giudichi la tua capacità di dare e ricevere feedback di qualità?

In base a che cosa i tuoi collaboratori sanno cosa fanno bene e cosa fanno male’

Se i lavoratori in azienda non danno feedback ai loro colleghi: secondo te per quale motivo?

AZIONE AZIONE AZIONE

Poniti l’obiettivi di dare almeno un feedback al giorno.

Ogni giorno alla stessa persona a cui dai il feedback, chiedigli di fare altrettanto.

Scrivi un foglio sintentico con le caratteristiche del feedback, i benefici, come si dà e dallo a tutti i dipendenti.

Buona vita!

Scopri i miei servizi di coaching per eliminare le cause dello stress, equilibrare lavoro e vita privata e combattere la rabbia.

Se hai consigli o suggerimenti per migliorare ancora di più il valore dei contenuti che questo Blog dona ai lettori, scrivimi sarò ben felice di leggere il tuo feedback.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi approfondire altri argomenti, scrivimi a coach@matteorocca.com o sulla mia pagina Facebook. Per me sarà un piacere approfondire gli argomenti che ti possono aiutare ad essere più produttivo e ridurre il tuo stress.

La scrittura di questo articolo ha richiesto un lavoro di molte ore, se ritieni che possa essere utile a qualcuno condividilo sui tuoi canali social.

I MIGLIORI LIBRI SULLA COMUNICAZIONE

Digita sul titolo o sull’immagine per maggiori informazioni, dettagli e recensioni.

Aiutami a migliorare i contenuti del Blog. Quanto hai trovato interessante l'articolo?

Esprimi il tuo Feedback. Se hai suggerimenti scrivimi a coach@matteorocca.com

Grazie per il tuo Feedback!

Nessun Feddback finora. Sìì il primo

Condividi

Seguimi sui Social

Mi spiace che questo articolo non ti si stato utile

Aiutami a migliorare i contenuti del Blog

Hai suggerimenti per migliorare il contenuto?

Condividi questo articolo:
onpost_follow
Tweet
Share
Categorie
GUIDA INTRODUTTIVA AL COACHING

PROFESSIONE

GUIDA PRODUTTIVITA'

CATEGORIE

LIBRI DA LEGGERE

SERVIZI DI COACHING

Rimani aggiornato

Richiesta aggiornamenti

No spam, cancellazione sempre gratuita

Condividi sui social

Informazioni sull' autore

Ciao, sono Matteo Rocca, imprenditore, autore ed Executive Business Coach ACC ICF con circa 20 anni di esperienza imprenditoriale e manageriale in Italia e all’estero. La mia esperienza mi ha permesso di entrare in contatto con culture molto diverse, che hanno arricchito il mio bagaglio professionale e personale.

Da sempre appassionato di Coaching e crescita personale, ora aiuto imprenditori e manager a ottenere risultati grazie a nuovi strumenti, metodologie e competenze. Li supporto nella gestione di progetti d’innovazione e cambiamento, con percorsi di Coaching e Formazione, individuali e collettivi, per migliorare le prestazioni professionali.

MATTEO ROCCA

Mental Coach per Managers ed Imprenditori

Mental Coach per manager, percorsi di Coaching per imprenditori e liberi professionisti.

Impara a raggiungere i tuoi obiettivi nel Business con Matteo Rocca

Per Chi Opero?

Imprenditori, professionisti manager, dirigenti

Perchè lo faccio?

E' la mia passione, il mio lavoro, il tuo supporto è la mia responsabilità

Cosa Faccio?

Il coaching, i risultati concreti, la creazione di valore il miglioramento continuo

Come Lavoro?

Strategie efficaci, decisioni ponderate, goal setting piano d'azione

Richiedi una sessione Gratuita

Compila il form e richiedi una consulenza esplorativa con Matteo Rocca